Immobiliare: Italia in ripresa, ma in coda alla media Ue, cosa succede?

Il mercato immobiliare italiano è in ripresa, ma al di sotto della media Ue. Le compravendite sono in netto rialzo rispetto a un anno fa, ma i prezzi faticano a decollare. Una anomalia tipica italiana o c’è dell’altro?

Secondo Scenari Immobiliari, l’Italia è l’unico Paese europeo in cui le quotazioni sono ancora dieci punti sotto rispetto al 2010, contro un più quaranta per cento della media europea. Il problema non dipende solo dal covid, ma in particolare dalle tasse.

Le tasse frenano il mercato immobiliare

Sulle case pesa, come noto l’Imu. Soprattutto sulle seconde case che sono la peculiarità che caratterizza il mercato immobiliare italiano. L’Italia è uno dei Paesi al mondo in cui la popolazione è proprietaria di case.

Secondo un rapporto pubblicato da Banca d’Italia, i proprietari immobiliari in Italia sono 25,5 milioni. Ciò fa si che il mercato immobiliare si sviluppi più che altro sulle seconde case, meno richieste delle prime.

Acquistare una seconda casa per metterla a rendita comporta, oltre che un onere fiscale (Imu) anche il rischio locazione. La crisi ha infatti fatto emergere tutte le difficoltà di molte famiglie a pagare i canoni di affitto. E questo pesa sulla ripresa del mercato e sui prezzi.

Sul mercato immobiliare italiano, poi, pesa sempre l’incognita di un inasprimento delle tasse sulle case. Si parla troppo spesso di Imu, di tasse di successioni e altri balzelli che fanno desistere molti italiani dall’investire in immobili.

Previsioni di crescita e tendenze di mercato

Così, mentre il mercato immobiliare europeo è in forte ripresa, quello italiano arranca e i prezzi restano al palo. Siamo lontani dalla media Ue. Più nel dettaglio – fa notare Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari -:

l’andamento positivo è stato trascinato, come ovunque in Europa, dal settore residenziale che ha avuto un incremento di dieci punti percentuali. E’ una crescita dovuta esclusivamente agli scambi, aumentati sia nel numero che nel peso degli appartamenti più grandi e costosi. Le quotazioni medie sono ancora intorno allo zero, salvo il segmento del nuovo, dove gli incrementi sono significativi”.

Cosa accadrà ai prezzi delle case nel prossimo anno? La media Ue è in crescita, ma il rischio per l’Italia è che i prezzi subiranno solo poche variazioni al rialzo.

La pressione fiscale e l’incubo di ulteriori tasse, frena la propensione agli investimenti.

Source

“https://www.investireoggi.it/fisco/immobiliare-italia-in-ripresa-ma-in-coda-alla-media-ue-cosa-succede/”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui